Facebook

  • Stampa

E' nato un altro canale di comunicazione per le proposte di uscite fotografiche e workshop.
Si tratta della pagina facebook pochefotomabuone


Nell'era digitale si fotografa di tutto e di più, anche a sproposito, non esistendo più i limiti economici posti dal costo della pellicola. Ciò è positivo per sperimentare e sviluppare nuove idee, ma di fatto si riempono gli hard disk di foto convenzionali e di scatti similari. Nessuno di noi si metterà a stampare o elaborare una simile quantità di fotografie, ne consegue che si deve fare una selezione severa in tre passaggi:

  • Al momento dello scatto, scegliere di immortalare un soggetto che ci convince davvero, non solo perchè si sta vivendo un momento piacevole e si vuole portare a casa un ricordo (richiede moooolto impegno) oppure nella speranza che con il fotoritocco si possa fare il miracolo di trasformare una foto banale in qualcosa di meglio (passando ore al computer).
  • Selezionare sul posto lo scatto migliore controllando che l'esposizione sia corretta (leggere gli istogrammi) e che la messa a fuoco cada nel punto giusto (ingrandire al 100%).
  • Ulteriore selezione casalinga di ciò che è sopravvissuto alla selezione sul campo, magari anche qualche settimana dopo, per fare decantare l'aspetto affettivo dello scatto che lascierà spazio al senso critico che verificherà la validità dei veri contenuti dell'immagine.

Dopo questi tre passaggi si dovrebbe ottenere il risultato di poche foto ma buone.