Chiusura partita IVA

Dopo quasi 20 anni mi trovo costretto a chiedere la partita IVA grazie agli studi di settore: non risulto coerente.

 

Dal 2005 la mia principale attività (fotografo) ha subito un costante ed esponenziale calo di lavoro, anche per questo ho seguito il corso per diventare guida di montagna (Accompagnatore di media Montagna), inoltre, lavorando poco, ho dedicato parecchio del mio tempo a mia figlia Bianca nata nel 2006 e poi a Marta nata nel 2009.

Purtroppo gli studi di settore non accettano che un fotografo/guida guadagni così poco (d'altronde si sa che un fotografo di paesaggio guadagna quanto un fotografo di moda) per cui non mi rimane che chiudere la partita IVA.

Continuerò a lavorare in regola, mi spiace soltanto per i miei clienti che tramite l'emissione della fattura avevano la garanzia del fatto che non lavoro in nero.
D'altronde siamo in Italia...

Online

Abbiamo 32 visitatori e nessun utente online